391.1107231

Chiama ora

9:00-19:00

Orari d'apertura: Lunedì - Venerdì

9:00-13:00

Orari d'apertura: Sabato

Facebook

 

Pro e contro del gres porcellanato

Gruppo Abitiamo > Blog  > Pro e contro del gres porcellanato

Pro e contro del gres porcellanato

gres-porcellanato-pavimento-vantaggi

Eterni e perfettamente igienici: è così che vorreste i vostri pavimenti, vero? Naturalmente anche eleganti ed esattamente della stessa finitura che avevate immaginato. Ecco spiegato il successo del gres porcellanato, che si riconferma ogni anno come uno dei rivestimenti in cima alle preferenze degli italiani.

Si tratta infatti di un materiale dalle molte doti e quasi privo di difetti, a meno di non volerlo mettere a confronto con pavimenti più pregevoli ma anche molto più dispendiosi.

Inizialmente preferito soprattutto per le sue caratteristiche tecniche, oggi il gres porcellanato è considerato un materiale di design dal grande valore estetico, soprattutto grazie al progresso tecnologico che ha interessato la sua lavorazione.

Dal giorno della sua invenzione, negli anni ’80, gli spunti per far sognare architetti ed interior designer sono insomma aumentati velocemente. Questo si deve anche alla sua posa senza fuga che permette la progettazione di ampie superfici continue ed omogenee, utili ad amplificare la percezione dello spazio.

Curiosi di saperne di più? In questo articolo scopriamo la vera essenza del gres porcellanato e ne esaminiamo vantaggi e svantaggi.

Come nasce una stella: dalla natura alla vostra casa

posa-gres-porcellanato

Il gres porcellanato è un prodotto ceramico a pasta compatta, il che significa che il suo spessore è sempre uniforme in ogni punto e per tale motivo è particolarmente resistente all’usura. Se si chiama “porcellanato” è perché durante la sua lavorazione viene introdotto il caolino, un tipo particolare di argilla bianca usata anche nella porcellana.

Ma il gres porcellanato è soprattutto il risultato di un impasto di elementi largamente disponibili in natura: principalmente argilla e sabbia combinate tra loro come ingredienti di una ricetta sofisticata e perfetta. I materiali vengono lavorati a crudo, poi lasciati essiccare e ridotti in una polvere finissima detta barbottina.

Infine si procede con la cottura in forno ad altissime temperature, che conferisce le proprietà per le quali il gres porcellanato è più apprezzato, ovvero la resistenza e l’inerzia.

La piastrella così ottenuta non è ancora una storia finita, ma piuttosto un racconto che prosegue a casa di chi desidera puntare su questo tipo di rivestimento, che offre un’ampia scelta di colori, forme e geometrie in grado di armonizzarsi con qualunque gusto stilistico e personale.

Un pavimento perfetto per (quasi) tutti

Come anticipato i tecnici hanno saputo ottenere una grande diversità di prodotti, che propongono esperienze tattili e stilistiche differenti. Ne rafforza la versatilità anche il fatto di prestarsi bene all’uso outdoor, nonché la possibilità di imitare ogni altro tipo di rivestimento, dalla sensazione calda e sinuosa delle essenze del legno alla solennità del marmo.

Non è inoltre complicato reperire lastre di gres porcellanato leggere, di dimensioni generose e spessore ridotto, che suggeriscono nuovi ed inediti utilizzi.

Un pavimento (o un rivestimento in generale) di gres porcellanato offre, insomma, tanti vantaggi.

  • Resistenza: è un materiale duro, che ben sopporta abrasioni, graffi e rotture.
  • Impermeabilità: grazie ad un’elevata coesione interna non presta il fianco alla possibilità di penetrazione dei liquidi.
  • Sicurezza: non può prendere fuoco perché incombustibile, ha anzi la capacità di inibire le fiamme.
  • Salubrità: si tratta di un materiale incapace di trattenere germi, polveri e pulviscolo, quindi particolarmente sicuro.
  • Eclettismo: per ampliare le possibilità di scelta le piastrelle sono prodotte in una grande varietà di formati, da pochi centimetri fino ad arrivare al metro e più.
  • Versatilità: poiché le mattonelle possono essere rivestite con diversi tipi di finiture, il gres permette di avere in casa propria tutto il fascino di materiali costosi come il marmo o il legno a un budget nettamente inferiore rispetto “l’originale”.
  • Durevolezza: che è resistente l’abbiamo già detto, ma qui ci riferiamo al suo essere intramontabile anche nel costume e nelle scelte di privati e professionisti poco interessati alle mode passeggere.
  • Economicità: in gara con altri tipi di rivestimento vince senz’altro il premio del “rientro nel budget”.

Svantaggi del gres porcellanato

Il gres porcellanato ha davvero pochi difetti. Tuttavia, se siete alla ricerca di un pavimento così soffice da potervici sdraiare sopra per guardare la tv o così caldo da poterlo percorrere a piedi nudi in pieno inverno, questo materiale potrebbe non essere il più indicato.

I “contro” di questa scelta sono, infatti…

  • Durezza: come la porcellana è un rivestimento “aspro”.
  • Freddezza: offre una sensazione tattile e termica simile a quelle delle mattonelle.
  • Rumore: l’isolamento acustico è piuttosto scarso.

Inconvenienti ai quali, tuttavia, è semplice porre rimedio con l’utilizzo dei tappeti.

Nessun commento

Scrivi il tuo commento