391.1107231

Chiama ora

9:00-19:00

Orari d'apertura: Lunedì - Venerdì

9:00-13:00

Orari d'apertura: Sabato

Facebook

 

Realizzare un controsoffitto a Roma: altezze, tipologie e a chi rivolgersi

Gruppo Abitiamo > Blog  > Realizzare un controsoffitto a Roma: altezze, tipologie e a chi rivolgersi

Realizzare un controsoffitto a Roma: altezze, tipologie e a chi rivolgersi

controsoffitto-illuminazione-integrata-roma

Quando guardiamo un progetto di ristrutturazione o nuova costruzione di un appartamento vediamo solo due delle tre dimensioni che definiranno i nostri spazi. Ma anche l’altezza è fondamentale per costruire i volumi degli ambienti: alzando o abbassando il soffitto, per esempio, si possono valorizzare spazi troppo grandi o troppo angusti, si può giocare con l’illuminazione naturale e artificiale in modo che scolpisca le forme, si può conferire carattere ad una zona della casa altrimenti sprecata.

Il controsoffitto ha una natura funzionale ed estetica al tempo stesso: permette di nascondere i cavi degli impianti o inestetismi nel soffitto già esistente, è fonoassorbente, può ospitare i materiali necessari ad aumentare l’isolamento termico, è ideale per adeguare un edificio alla normativa antincendio ma può anche essere realizzato per ospitare l’illuminazione artificiale o semplicemente a scopo decorativo.

Nelle centinaia di ristrutturazioni di appartamenti a Roma che abbiamo realizzato in questi anni ci siamo spesso imbattuti in immobili che necessitavano di una rimodulazione delle altezze o nei quali la realizzazione di un controsoffitto ha prodotto diversi benefici per i proprietari.

Questo articolo vuole quindi raccogliere alcune delle nostre esperienze: se siete a caccia di idee per un controsoffitto a Roma continuate a leggere e, se volete, prenotate una telefonata gratuita con un nostro consulente: resterete sorpresi dall’adattabilità di queste soluzioni, dalle alte prestazioni e dalla velocità di realizzazione.

Le altezze necessarie per il controsoffitto a Roma

controsoffitto-lucido-roma

Iniziamo dai dati tecnici: quanto spazio serve in altezza per un controsoffitto a Roma? I nostri professionisti sapranno dirvelo in base agli aggiornamenti del regolamento edilizio comunale, le cui indicazioni vanno eseguite alla lettera.

In linea generale il soffitto dovrebbe avere un’altezza minima di 270 cm, mentre i 240 cm sono consentiti solo in alcune zone della casa. Chi dispone di grandi altezze, nell’ordine dei 4 metri, può valutare di spingersi un po’ oltre, arricchendo gli spazi con zone rialzate o veri e propri soppalchi. In questo caso il controsoffitto dovrà saper dialogare con le forme e i materiali scelti per la struttura e potrà essere rifinito in base allo stile dell’intero appartamento.

È buona norma indicare l’altezza del controsoffitto nelle pratiche edilizie dei progetti di ristrutturazione, una noia che noi di Gruppo Abitiamo risparmiamo ai nostri clienti in quanto la gestione della burocrazia è sempre a nostro carico.

Tipi di controsoffitto

controsoffitto-industriale-roma

I controsoffitti si distinguono in base al tipo di posa e alla finitura. Sono definiti “in aderenza” quando vengono fissati alla soletta usando ganci di collegamento sui quali poggiano i pannelli, “sospesi” quando una struttura in legno o metallo viene unita al solaio con dei pendini e “autoportanti” nei casi in cui la struttura di supporto poggia su profili guida perimetrali.

Per quanto riguarda gli stili un controsoffitto molto tradizionale a Roma è quello in legno a cassettoni ma se questa tipologia classica non è nelle vostre corde la scelta stilistica è piuttosto ampia. Il controsoffitto a quadrotti o listelli metallici dona un’atmosfera industriale ed è ignifugo. Il controsoffitto in cartongesso è il più versatile: gradito soprattutto all’edilizia civile perché ben si adatta ad ogni stile può essere intonacato per armonizzarsi con il resto dell’ambiente.

Le annuali fiere di settore sono un’occasione dalla quale trarre ispirazioni. Negli ultimi anni abbiamo sempre più spesso visto controsoffitti capaci di coniugare design creativi ed effetti visivi strabilianti con grandi prestazioni tecnologiche e funzionali.

Alcuni controsoffitti sono resistenti all’umidità e alla muffa grazie ai materiali particolari con cui sono fabbricati i pannelli, altri sono addirittura antisismici. I controsoffitti in lana di roccia sono ideali per l’isolamento acustico dell’ambiente.

Il controsoffitto ispezionabile è invece spesso utilizzato negli uffici trattandosi di un vano tecnico destinato ad ospitare cavi, tubi, canalizzazioni e unità di ventilazione meccanica. I pannelli mobili e discontinui consentono un facile accesso all’impiantistica essendo montati a secco e potendo essere facilmente rimossi all’occorrenza.

Devi realizzare un controsoffitto a Roma?

controsoffitto-retroilluminato-roma

Ristrutturare o costruire di tutto punto un controsoffitto richiede una certa esperienza e capacità nell’individuare il prodotto più idoneo.

Se dovete realizzare un controsoffitto a Roma o in provincia di Roma ma non sapete ancora a chi rivolgervi è meglio puntare su professionisti che vantino già una solida preparazione sull’argomento e il cui portfolio lavori sia facilmente consultabile.

I consulenti di Gruppo Abitiamo risponderanno a chiunque prenoterà una telefonata informativa, gratuita e senza impegno. Potete in alternativa venirci a trovare in sede a Roma, in via Eschilo 74.

Ci occupiamo di ristrutturazioni chiavi in mano e il cuore della nostra attività sono quindi i grandi e i piccoli progetti di ristrutturazione. Il nostro obiettivo è offrire la massima personalizzazione in ogni fase della lavorazione, dal preventivo alla fine dei lavori.

D’altra parte per sentirsi a casa a volte basta davvero poco: ritinteggiare, arricchire con rivestimenti di prestigio, rimodulare gli spazi con nicchie a parete o, appunto, controsoffitti. Siete pronti ad iniziare la vostra avventura? Vi aspettiamo.

Nessun commento

Scrivi il tuo commento